11/08/2017: Il ritorno di Sudden Strike.

SuddenStrike4Featured

Nell’ormai lontano 2000, in Russia, dalle mani dei ragazzi di Fireglow nasceva Sudden Strike, gioco strategico di stampo storico che riuscì a far breccia nel cuore di molti videogiocatori.

Quel primo capitolo era ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale e permetteva di rivivere molti degli eventi centrali del bellico scontro grazie a ben tre campagne principali (Tedeschi, Russi, Alleati).

Oggi Sudden Strike sta per tornare con un quarto capitolo disponibile anche per Playstation 4 grazie al lavoro di Kite Games (Team formato da vari elementi di Stormregion Games e Crytek).

Questo quarto capitolo promette di recuperare vari elementi di quel primo capitolo nato 17 anni fa. Ecco quindi che questo Sudden Strike 4 ci riproporrà tre differenti campagne (anche i protagonisti resteranno gli stessi: Tedeschi, Russi ed Alleati) atte a rivivere differenti momenti storici della Seconda Guerra Mondiale.

Gli elementi storici saranno quindi rispettati in massima parte, ogni campagna avrà modo di utilizzare ad esempio unità perfettamente coerenti dal punto di vista storico e ben ricostruite (si parla di più di cento unità totali!) e starà ai videogiocatori riuscire a sfruttarne al meglio le caratteristiche.

E proprio all’interno delle differenti unità e degli elementi di “unicità” delle stesse si vedrà la differenza tra Sudden Strike ed i molti altri strategici presenti in commercio. Sudden Strike sceglie di abbandonare un elemento centrale in molti altri classici del genere: la costruzione della propria base. Ogni missione vi assegnerà solo delle unità iniziali e, tolta la possibilità di recepire alcuni rinforzi nel corso della stessa, starà a voi trovare il modo di utilizzare al meglio per concludere vittoriosamente la vostra missione.

sudden strike 4

Questo cambio di impostazione diventa cruciale nell’intera strutturazione del gioco. Non potrete infatti puntare su una graduale espansione dell’esercito, su unità preferenziali o altro; “scendere in guerra” vuol dire adattarsi alle situazioni, leggere il contesto e saper trarre il meglio da ciò che si ha davanti, ed in questo Sudden Strike si mostra vincente. Se vorrete superare le molte missioni dovrete essere furbi, leggere ciò che vi circonda, identificare i vostri punti di forza ed i punti deboli avversari così da poterli sfruttare a vostro vantaggio. Questo vuol dire dover imparare ad usare ogni soldato in maniera efficiente, sfruttare a proprio vantaggio il campo di battaglia, colpire il punto debole del nemico e sfruttando le abilità specifiche del generale che sceglierete all'inizio di ogni missione. Potrete, ad esempio, far occupare gli edifici della zona alle vostre unità di fanteria così da poter mettere in scena qualche rocambolesca imboscata o, semplicemente, assicurare ai vostri preziosi uomini una maggior copertura dai proiettili nemici. Oltre alle costruzioni anche il clima potrebbe giocare a vostro svantaggio/vantaggio così da rendere anche uno strato di fango o neve un utile alleano o uno sventurato nemico.

Non avere la possibilità di avere delle proprie basi da cui rifornirsi di “carne da macello” rende ogni scelta vitale e conferisce al tutto uno spessore strategico imponente (valorizzato ulteriormente da una buona IA generale). Sarà quindi decisamente importante imparare a valorizzare ogni elemento del vostro esercito nel modo che è più congeniale alle sue caratteristiche (ad esempio tenendo al sicuro i vostri medici da campo o pianificando al meglio il percorso da far attraversare ai vostri preziosissimi mezzi di supporto atti a rifornire le vostre unità di benzina e munizioni).

I più abili nella minuziosa gestione delle proprie unità saranno poi premiati da un sistema di medaglie che permetterà di sbloccare ulteriori obbiettivi aggiuntivi così da assicurare un livello di sfida sempre all’altezza del giocatore. Il rischio di applicare un’unica strategia vincente nelle missioni è poi scongiurato dalla presenza dei Generali. Ogni armata principale ha dalla sua infatti un totale di tre Generali, figure storiche centrali, che assicurare vantaggi differenti al proprio esercito e, con esso, un’impostazione di gioco più plastica (alcuni di essi potrebbero, ad esempio, migliorare le unità di supporto, quelle di fanteria o i mezzi vari).

Sudden Strike 4 PC

La scelta del generale va poi ad incastrarsi perfettamente con il sistema di “premi” concessi ai giocatori più abili. Gli sviluppatori hanno infatti ideato un Tactial Reward System in grado di sbloccare i vari snodi di un albero delle abilità per ogni generale, premiando in questo modo le azioni difensive/offensive meglio pianificate e realizzate ed assegnando un punteggio finale in funzione proprio delle differenti scelte belliche eseguite sul campo di battaglia.

Avendo bene a mente gli elementi centrali delle campagne principali vediamo ora di dedicare qualche parola alla componente multiplayer. I ragazzi di Kite Games hanno promesso ampia libertà in termini di configurazioni e la possibilità di scontri sia contro l’IA di gioco che insieme ad un massimo di altri sette giocatori (quindi multiplayer a 8 giocatori).

Dal punto di vista visivo il titolo mostra delle ambientazioni dettagliate e di buona fattura, ricche di elementi distruggibili in grado di dare vita a scontri memorabili: ecco quindi che le battaglie si riempiranno di deflagrazioni, fiamme, rottami, claudicanti feriti o tracce del passaggio dei cingoli sui differenti tipi di terreno.

SuS4

Insomma Sudden Strike 4 potrebbe riuscire a colmare la voglia di strategia mal sopita di una parte di utenza, grazie all’ottimo spessore strategico offerto dalla sua formula di gioco, grazie al setting iper-realistico ed alla possibilità di passare mesi insieme ad altri amici in scontri multiplayer più o meno competitivi.

Resta solo un dubbio ancora da fugare: i controlli. Se su PC possiamo infatti stare relativamente tranquilli, la questione del sistema di controllo per gli strategici su console è da sempre un elemento di vitale importanza, in grado di poter fare la differenza tra una guerra vinta (magari con qualche fatica in più) ed una colossale disfatta; mancano però soltanto pochi giorni all’arrivo di questo Sudden Strike 4, con qualche giorno di pazienza in più potremo quindi avere la risposta a quest’ultimo, annoso, quesito.

ss4

 

Pronti per tuffarvi nuovamente nella Seconda Guerra Mondiale?

 

 

JeruS – Fabrizio Fortuna.

EU Cookie Law: Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione ed i serivizi offerti al visitatore. I cookie ed il loro utilizzo sono accettati automaticamente se scegli di continuare a navigare questo sito.