15/03/2019 - Qualche dettaglio sul futuro di The Division 2!

The Division 2

The Division 2, il sequel del TPS/MMO/RPG Action targato Ubisoft, è arrivato da poco sugli scaffali per Pc, Xbox-One e Playstation 4 ma, essendo un gioco in cui gli elementi di supporto post lancio risultano essere fondamentali, è forse il caso di spendere qualche parola per fare il punto delle varie informazioni in merito al futuro pensato per ogni giocatore di The Division 2.

Ubisoft fa sapere fin da subito che poco dopo l'uscita renderà disponibili due nuovi contenuti utili a tenere impegnato chi sia già arrivato nella fase di endgame; stiamo parlando del primo raid "Operation Dark Hourse" e della fortezza dei Black Tusck "Tidal Basin". Partiamo proprio da quest'ultima: all'interno del mondo di gioco di The Division 2 esistono tre fazioni  (I True Sons, le Iene ed i Reietti) che si contendono il territorio. Ognuna di esse è dotata di una fortezza che ne rappresenta il massimo dominio sul territorio, delle zone altamente pericolose e per questo in grado di offrire ai videogiocatori i loot più golosi. I Black Tusk rappresentano di fatto una quarta (e pericolosa) fazione che verrà sbloccata al raggiungimento di un level cap di 30 (tutto questo andrà ovviamente a migliorare ed approfondire l'esperienza di gioco offrendo al contempo dei nuovi contenuti); ecco quindi che, grazie a questo contenuto, potremmo accedere anche alla loro fortezza.

Operation Dark Hours ha invece il compito di dimostrare al mondo quanto i ragazzi di Massive Entertainments si siano impegnati nel migliorare una delle componenti più criticate del primo capitolo: i Raid. Questo Raid ci vedrà, per la prima volta, doverci organizzare in squadre da otto giocatori (NDR: solitamente si gioca con un massimo di altri tre videogiocatori); allo stato attuale sono molto curioso di vedere se Ubisoft riuscirà, con questo primo Raida fornirci un buona qualità di gameplay, un corretto livello di sfida ed un loot all'altezza dei nostri sforzi; speriamo vivamente che gli sviluppatori abbiano appreso molto dagli errori del passato e riescano a stupirci.

Oltre questo Ubisoft promette di portarci, all'incirca ogni trimestre, dei contenuti atti ad espandere il gioco stesso. Allo stato attuale si parla di tre capitoli aggiuntivi (e si spera ricchi di "ciccia") che saranno accompagnati dalla comparsa di tre nuove specializzazioni, ognuna legata ad un episodio (al momento in cui scrivo però le informazioni in merito sono ancora davvero poche...). Un dettaglio che sicuramente farà la felicità di molti e la totale gratuità di questi contenuti.

Il primo episodio sarà DC: outskirts: Expedition; al suo interno saremo chiamati da una parte ad esplorare i dintorni di Washington per portare a compimento delle nuove missioni principali, dall'altra avremo a che fare con un'inedita modalità di gioco che ci richiederà di rintracciare un convoglio scomparso nel nulla! DC: outskirts: Expedition dovrebbe fare la sua comparsa nel periodo estivo.

Con l'autunno farà invece la sua comparsa il capitolo numero due: Pentagon: The Last Castle Come il nome fa' intuire il setting di questa seconda esperienza sarà quello del famoso Pentagono, al suo interno vivremo un nuovo ciclo narrativo e potremo tuffarci (anche questa volta) in una modalità di gioco che ci richiederà di portare avanti un vero e proprio assalto alle viscere del Pentagono!

A fine anno arriverà il terzo episodio della serie di contenuti aggiuntivi fin qui annunciati di cui però si hanno ad oggi poche informazioni, ci si aspetta un approccio simile ad i due capitoli precedenti quindi una nuova zona di gioco, nuove missioni ed una nuova modalità di gioco. Ovviamente chiuso questo ciclo è probabile aspettarsi un secondo ciclo di episodi anche per il prossimo anno (e quindi un dignitoso supporto post lancio anche a lungo termine).

Come dicevamo qualche riga più in alto i contenuti fin qui espressi saranno disponibili gratuitamente ma, se avrete acquistato il Pass del primo anno, potrete accedervi con una settimana di anticipo rispetto alla data d'uscita ufficiale ed avrete anche modo di accedere in contemporanea anche alle nuove specializzazioni (ovviamente una volta rese disponibili dall'arrivo dell'espansione); isomma verosimilmente risparmierete ore di gioco per doverla sbloccare (ma, ancora una volta bisogna attendere maggiori dettagli). Oltre queste, relativamente piccole, aggevolazioni se sarete in possesso del Pass avrete anche accesso a dei contenuti pensati per voi: otto piccole missione (le assegnazioni) che aggiungeranno anche ulteriori dettagli di trama, un progetto inedito al giorno ed una taglia aggiuntiva a settimana.

Insomma sembra proprio che il supporto di The Division 2 voglia dimostrarsi valido fin dalle prime battute, non resta altro che attendere i contenuti per poterlne testare con mano la qualità. E voi che ne pensate? Vi siete già tuffati nel mondo di The Division 2?

Fabrizio Fortuna - JeruS